Le candidature alla 66.ma edizione dei "Nastri d'Agento" 2012. Un vincitore è già stato annunciato: il 'Nastro dell'anno' è infatti andato a 'Cesare deve morire' dei fratelli Taviani, premiato anche a Berlino con l'Orso d'oro. Come da tradizione, la consegna è avvenuta il 4 giugno scorso in Villa Medici a Roma, durante l'annuncio delle altre candidature. A ritirare il Nastro, sul palco, si è presentato parte del cast di attori, che a sua volta hanno ricevuto un riconoscimento speciale.


(www.cinegiornalisti.com) - Testa a testa tra Magnifica presenza di Ferzan Ozpetek e Romanzo di una strage di Marco Tullio Giordana - entrambi con 9 candidature - ai Nastri d'Argento 2012. Li inseguono Diaz di Daniele Vicari (7),This must be the place di Paolo Sorrentino (5) e Terraferma di Emanuele Crialese (5) che così completano la cinquina degli autori tra i quali sarà assegnato - il 30 Giugno prossimo, al Teatro Antico di Taormina - il premio per il "Regista del miglior film dell'anno".


A decidere i vincitori sarà il voto dei giornalisti cinematografici iscritti al SNGCI che organizzano come sempre con il sostegno istituzionale di MiBAC-Direzione Generale per il Cinema e, in occasione delle "cinquine" a Roma, di Regione Lazio –Assessorato Arte Cultura e Sport, la 66.ma edizione dei Nastri – main sponsor BNL Gruppo BNP Paribas - i premi assegnati fin dal 1946 al meglio del cinema italiano che concludono la loro stagione a Taormina in collaborazione con Taormina Arte e Regione Siciliana - Assessorato al Turismo,Sport e Spettacolo.

Tra i più candidati dell'anno, in vista della serata finale a Taormina, anche Scialla! di Francesco Bruni, vincitore di Controcampo italiano alla Mostra del Cinema di Venezia, e A.C.A.B. di Stefano Sollima (5 nomination ciascuno, entrambi molto segnalati tra le migliori opere prime 2011-2012) e, ancora, Posti in piedi in Paradiso di Carlo Verdone, in corsa per la "migliore commedia" e L'industriale, presentato all'ultimo Festival di Roma con la regia di Giuliano Montaldo.

Ricca la selezione delle opere prime: accanto a Scialla! e A.C.A.B., Sette opere di misericordia di Gianluca e Massimiliano De Serio, La-bàs. Educazione criminale di Guido Lombardi (Premio De Laurentiis-Opera prima a Venezia) e Io sono Li di Andrea Segre, recentemente premiato ai David di Donatello.

Grandi e piccoli in competizione nella "cinquina" dei produttori, categoria in cui, accanto a Cattleya con Rai Cinema (Romanzo di una strage) e alla Fandango di Domenico Procacci (Diaz) sono candidati Nicola Giuliano e Francesca Cima (Indigo Film), Andrea Occhipinti (Lucky Red) e Medusa, produttori di This must be the place. Eskimo Film, Figli del Bronx e Minerva Pictures sono in gara per la produzione di La-bàs Educazione criminale. L'inedita coppia al femminile Elda Ferri - Milena Canonero è candidata, infine, per Un giorno questo dolore ti sarà utile.

Attrici e attori: Carolina Crescentini, Donatella Finocchiaro, Claudia Gerini, Valeria Golino, Micaela Ramazzotti per le protagoniste. Fabrizio Bentivoglio, Pierfrancesco Favino, Elio Germano, Roberto Herlitzka e Vinicio Marchioni sono, invece, i cinque candidati protagonisti. Nella "cinquina" delle non protagoniste: Barbora Bobulova, Michela Cescon, Alessandra Mastronardi, Paola Minaccioni e Elisa Di Eusanio. Attori non protagonisti: Giuseppe Fiorello, Marco Giallini, Fabrizio Gifuni, Michele Riondino e Riccardo Scamarcio.

- I "numeri della selezione"
Ai Nastri - main sponsor BNL-Gruppo BNP PARIBAS - come sempre organizzati dai giornalisti cinematografici con il sostegno del MiBAC –Direzione Generale per il Cinema e in collaborazione con Taormina Arte - partecipano quest'anno trenta film nominati, con almeno una candidatura, tra i 95 usciti dal 1° Giugno 2011 al 31 maggio 2012, sostanzialmente nella stagione che si è simbolicamente aperta con il Festival di Cannes dello scorso anno e si è chiusa con quello che si è appena svolto. E sono 40 le opere prime uscite in sala e 30 i film internazionali, con presenze italiane nel cast artistico o tecnico, prese in considerazione.

- La partnership con L'Accademia di Francia a Roma
Il Sngci ringrazia l'Accademia di Francia a Roma - Villa Medici con una targa che va simbolicamente al suo Direttore, Eric de Chassey, in segno di gratitudine "per l'amicizia con il cinema italiano" e di particolare apprezzamento per la collaborazione con la responsabile delle Attività Cinematografiche, Francesca Bolognesi.

- Il voto, i Nastri in tv su Raiuno
Le "cinquine" dei candidati, anche su segnalazione degli iscritti al Sngci, sono state scelte quest'anno, come i premi speciali, dal nuovo Direttivo Nazionale del SNGCI presieduto da Laura Delli Colli in carica dall'inizio dell'anno e composto da: Fulvia Caprara e Franco Mariotti (vicepresidenti), Romano Milani (Segretario generale), Maurizio Di Rienzo, Paolo Sommaruga, Franco Cicero, Arianna Finos, Martina Riva, Miriam Mauti e Emanuela Castellini – Collegio dei Sindaci revisori: Antonella Amendola (Presidente), Susanna Rotunno e Annamaria Piacentini (Presentealle riunioni, per regolamento, l'ex presidenteMario Di Francesco) Adesso le candidature entreranno in votazione in attesa dei vincitori che verranno decretati dal notaio dei Nastri d'Argento, Alessandra Temperini. La premiazione è al Teatro Antico di Taormina la sera di sabato 30 giugno, con la ripresa televisiva (regia di Marco Aleotti) che andrà in onda in differita su Raiuno in seconda serata il 14 Luglio e subito dopo, grazie a Rai International, in tutto il mondo. La serata di Taormina sarà presentata da Stefania Rocca.

- Il Nastro europeo con Bulgari
Infine, con i documentari che hanno il loro palmarès in arrivo nelle prossime settimane, il SNGCI segnala, che anche il Nastro europeo 2012 sigla di nuovo la partnership con un brand italiano di altissimo artigianato internazionale: il Nastro europeo è infatti realizzato e firmato da Bulgarie sarà consegnato ad un protagonista eccellente del cinema di questa stagione che sarà annunciato prima di Taormina.

- Premi speciali con Persol e Thun
Altri riconoscimenti speciali saranno assegnati quest'anno, con Persol e con la Fondazione "Lene Thun". Con Persol il Sngci premierà ancora una volta a Taormina il "Personaggio dell'anno" 2011 (lo scorso anno il riconoscimento era andato a Kim Rossi Stuart), mentre con la Fondazione intitolata alla Contessa Lene Thun, Thun (che affianca quest'anno per la prima volta il Sngci anche per il Premio Guglielmo Biraghi) assegnerà invece un riconoscimento al film italiano che maggiormente, nel corso del 2011-2012, abbia valorizzato il tema dell'integrazione sociale.

- I partner dell'edizione 2012
Anche questa 66.ma edizione dei Nastri è una produzione del Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani, come sempre autonoma dal Festival di Taormina. Premio di interesse culturale nazionale, i NASTRI sono realizzati con il sostegno del MiBAC, Ministero per i Beni e le Attività Culturali. Main sponsor BNL- Gruppo BNP Paribas.
L'edizione 2012 è realizzata con il supporto istituzionale di Regione Lazio – Assessorato Cultura, Arte e Sport per le "cinquine" a Roma e per la consegna dei premi al Teatro Antico, Taormina Arte, Regione Siciliana – Assessorato Turismo, Sport e Spettacolo. Partner 2012 sono: Bulgari, dallo scorso anno sponsor del Nastro Europeo Lancôme, Diesel, Lancia, L'Oréal Professionnel, Persol, Thun. E ancora, Ferrarelle, Luce Cinecittà e Cubovision-Telecom Italia, Flavia Padovan e Laura Tonatto.
Si ringraziano: Accademia di Francia a Roma - Villa Medici,Officine Farneto, Parisi, La Baronessa, Casa Taormina, Radio Cinema E per la collaborazione: Suite19, Emmepi Strategie, GE- Gruppo Eventi e SUMA Events.
-------------------------------------------

NASTRI D'ARGENTO

I Nastri d'argento sono da sempre l'iniziativa più importante nel calendario delle manifestazioni organizzate dal Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani. Riconosciuti dal MiBAC Premio di Interesse Culturale Nazionale, sono il più antico riconoscimento per il mondo del cinema italiano, secondi nel mondo solo agli Academy Awards: I giornalisti cinematografici iscritti al SNGCI li assegnano infatti dal 1946, attraverso un voto con scrutinio notarile, che premia ogni anno i migliori film di lungo e cortometraggio, i loro autori, interpreti, produttori e tecnici.

In particolare dopo il ritorno a Taormina e il successo anche televisivo degli ultimi anni, i Nastri sono sempre di più un'occasione di forte richiamo anche per il pubblico, con grande visibilità per i titoli segnalati e premiati. Ma, soprattutto, sono sempre di più la manifestazione in grado di sostenere la sperimentazione di un vero prolungamento della stagione anche nel momento meno favorevole dell'annata e cioè durante l'estate: costituiscono, infatti, almeno mediaticamente, un ponte di attenzione per il cinema e i suoi protagonisti idealmente lanciato verso il primo evento della "riapertura" dopo la pausa estiva: la Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia.

Anche per questo il Sngci proprio con I Nastri ha portato "in dote" al cinema italiano , e in questi ultimi anni a Taormina, una serata di buon successo su Raiuno, (condotta per esempio da personaggi come Andrea Osvart, reduce dal Festival di Sanremo o da Ambra Angiolini, la sera stessa della premiazione), regolarmente rilanciata in tutto il mondo grazie a Rai Italia.

Ai Nastri dedicati ai migliori dell'anno sono abbinati come sempre alcuni premi speciali di livello internazionale. Un buon metodo anche per richiamare l'attenzione mediatica, e in particolare della televisione: proprio la serata di Taormina, è stata fondamentale negli ultimi anni per accrescere l'aspetto promozionale per una visibilità sempre più forte del cinema italiano.

In questo senso il SNGCI prevede per I Nastri d'Argento un calendario lungo un anno: un evento romano in occasione dell'annuncio delle "cinquine" dei candidati alla fine di Maggio, subito dopo il Festival di Cannes; Nastri a fine Giugno, a Taormina con consegna dei Premi al Teatro Antico la sera dell'ultimo sabato di Giugno.

Al cortometraggio è dedicata una specifica sezione dei Nastri separata dalla manifestazione estiva, con un annuncio alla fine dell'anno, finora tradizionalmente a Roma.

Per sottolineare il valore del documentario il SNGCI ha ripristinato invece una specifica sezione all'interno della manifestazione annualmente dedicata ai film di lungometraggio.

-------------------------------------------

NASTRI D'ARGENTO EUROPEO

Sono abbinati ai premi per il cinema di lungometraggio (maggio-giugno). Per anni tradizionalmente c'è stato un solo Nastro assegnato (dal 1989) ad una sola personalità europea di particolare valore. Nel 2000, straordinariamente, un nome italiano: Claudia Cardinale che è stata anche la prima attrice e la prima donna a riceverlo. Prima di lei lo avevano ricevuto John Cleese, Krzysztof Kieslowsky, Philippe Noiret, Istvan Szabo, Aki Kaurismaki, Ken Loach, Alain Resnais, Theo Anghelopulos, Alan Parker, Jerzy Stuhr e Radu Mihaileanu, poi Emir Kusturica e Pedro Almòdovar. Nel 2003 il significato del Nastro europeo si è abbinato al Nastro per il miglior film straniero, indicando il nome di Roman Polanski, autore de "Il pianista". Lo hanno poi avuto Fanny Ardant, Malcom Mc Dowell, Barbora Bobulova poi insieme, Martina Gedeck per Le vite degli altri, insieme ad un attore italiano, Sergio Castellitto, nell'anno della sua consacrazione all'attenzione europea con la lezione d'autore al Festival di Cannes. Il SNGCI punta sempre di più su una coppia di protagonisti da festeggiare, come tradizione, insieme agli italiani. E con una serie di riconoscimenti speciali, di valore internazionale, com'è accaduto nel 2009 con il doppio Nastro, a Isabelle Huppert e, come personalità europea in onore di un anniversario speciale del Premio al maestro Andrzej Wajda nell'anno di Katyn.